Il Consiglio di Amministrazione


Consiglio Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione del C.U.M.O.

Antonello Capodicasa      Presidente del Consiglio di Amministrazione
Rosario Pignatello
     Amministratore Delegato
Corrado Spataro      Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione
Antonino Campisi      Consigliere
Salvatore Cavallo      Direttore Scientifico

Composizione e Regolamento

Il Consiglio di Amministrazione è formato da cinque componenti, quattro rappresentanti degli Enti pubblici, soci-fondatori del Consorzio, ed uno di nomina della Regione Siciliana ai sensi delle norme vigenti (in attesa di nomina).
Il Consiglio d’Amministrazione è così composto:

  • Il Presidente, eletto con cadenza triennale dall’Assemblea dei soci fra i componenti soci- fondatori il Consorzio tramite meccanismo di rotazione fra gli stessi;
  • il Vice Presidente, eletto con cadenza triennale dall’Assemblea dei soci fra i componenti soci- fondatori il Consorzio tramite meccanismo di rotazione fra gli stessi;
  • l’Amministratore Delegato, eletto con cadenza triennale dall’Assemblea dei soci fra i componenti soci-fondatori il Consorzio tramite meccanismo di rotazione fra gli stessi;
  • un componente, eletto con cadenza triennale dall’Assemblea dei soci fra i componenti soci-fondatori il Consorzio tramite meccanismo di rotazione fra gli stessi;
  • un componente, eletto con cadenza triennale dall’Assemblea dei soci, indicato dalla Regione Siciliana ai sensi delle vigenti leggi.

Le adunanze del Consiglio sono valide con la presenza di almeno la metà più uno dei componenti e le deliberazioni sono validamente adottate quando riportino la maggioranza semplice dei presenti.
Le votazioni hanno luogo a scrutinio palese, per alzata di mano.
Sono rese a scrutinio segreto nel caso in cui le deliberazioni attengono a persone oppure riguardano nomine ad incarichi.
Di ogni seduta viene redatto il verbale in apposito registro e ciascun verbale è firmato dal Presidente del Consiglio di Amministrazione (o dal Vice Presidente nei casi di assenza o impedimento) e dal Segretario Generale (o da un Segretario comunale di uno dei Comuni consorziati in casi di assenza o impedimento tramite apposito atto del Presidente).
In caso di assenza o d’impedimento del Presidente, le relative funzioni sono svolte pro-tempore dal Vice Presidente.
Il Consiglio di Amministrazione dura in carica tre anni ed i suoi componenti possono essere riconfermati per non più di una volta.
Nel caso di dimissioni del Presidente, del Vice Presidente e dei componenti del Consiglio d’Amministrazione si applicano le disposizioni prescritte all’uopo dalla normativa vigente in materia ai fini della loro irrevocabilità e della loro sostituzione con la procedura prevista dall’art. 12 del presente Statuto.
Nel caso di revoca dei suddetti organi l’Assemblea provvede alla loro sostituzione con la procedura prevista dal già citato art. 13 del presente Statuto.

Compiti del Consiglio di Amministrazione

Al Consiglio di Amministrazione spettano tutti i poteri per l’amministrazione ordinaria e straordinaria del Consorzio, secondo le linee generali del programma di attività deliberato dall’Assemblea.
Esso inoltre:

  • delibera sulle liti attive e passive;
  • regola lo svolgimento dell’azione del Consorzio e definisce le linee di indirizzo gestionale sulla scorta delle deliberazioni dell’Assemblea;
  • cura lo sviluppo delle diverse iniziative utili alle finalità del Consorzio stesso;
  • provvede a quanto è necessario per il raggiungimento ed il perfezionamento degli scopi dello stesso, riferendo annualmente all’Assemblea con apposite relazioni;
  • approva le proposte degli atti che rientrano nella competenza dell’Assemblea, determinata dall’art. 12 dello Statuto;
  • delibera il nulla-osta alle nomine dei responsabili degli uffici e dei servizi, nonché agli incarichi dirigenziali e di quelli di collaborazione esterna.

Sulle deliberazioni sono acquisiti i pareri ai sensi della normativa vigente in materia.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione

Il Presidente:

  • convoca e presiede il Consiglio di Amministrazione;
  • ha la rappresentanza istituzionale del Consorzio;
  • cura l’attuazione delle linee di indirizzo programmatico di cui alle deliberazioni dell’Assemblea e del Consiglio di Amministrazione, impartendo le opportune direttive al Segretario Generale, previa concertazione con l’Amministratore Delegato;
  • presenta ogni sei mesi una relazione scritta all’Assemblea sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta;
  • nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, previa deliberazione del Consiglio di Amministrazione, su proposta dell’Amministratore Delegato;
  • definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione esterna, previa deliberazione del Consiglio di Amministrazione, su proposta dell’Amministratore Delegato;
  • dispone la sospensione cautelare dei dipendenti, previa proposta del Segretario Generale.
  • ha la rappresentanza processuale e negoziale del Consorzio nei confronti dei terzi ed in giudizio.

Il candidato alla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione deve essere in possesso di laurea quinquennale, magistrale o vecchio ordinamento e non incorrere nelle incompatibilità previste per ricoprire cariche pubbliche.