Didattica mista e lauree in presenza, primi passi verso la normalizzazione


 

A decorrere dall’1 luglio è stato autorizzato lo svolgimento in modalità mista degli esami di profitto, degli esami di laurea e di tutti i tirocini formativi, in particolare:
–     Gli esami di profitto si svolgeranno in modalità mista: gli studenti potranno sostenere gli esami in presenza, previa prenotazione sul sistema ESSE3, secondo il calendario e nel rispetto delle disposizioni sanitarie previste dalla normativa vigente; tutti coloro invece che non saranno in grado di raggiungere la sede universitaria per qualunque motivo (fuori sede, difficoltà nei trasporti, precauzioni sanitarie, fragilità) potranno sostenere gli esami di profitto attraverso la Piattaforma Teams, sempre previa prenotazione sul sistema ESSE3 e secondo il calendario previsto.
Le Commissioni opereranno in sede, in aule idonee a garantire il distanziamento sociale e nel rispetto delle norme generali di tutela previste dalla normativa vigente.
I Direttori dei Dipartimenti, in raccordo con le Commissioni esaminatrici, dovranno porre in essere tutte le azioni necessarie per contingentare l’accesso alle aule.
–     Gli esami di laurea si svolgeranno ordinariamente in presenza nelle aule più spaziose dell’Ateneo, a prescindere dalla loro ubicazione per consentirne lo svolgimento in massima sicurezza. L’accesso alla seduta di laurea sarà consentito, oltre che alla Commissione giudicatrice ed al personale tecnico amministrativo necessario per l’espletamento delle attività connesse, al Candidato e ad un numero massimo di cinque accompagnatori. Ove per motivate ragioni determinate dalla situazione emergenziale, uno o più candidati richiedessero di svolgere l’esame non in presenza, sarà comunque garantito loro lo svolgimento dell’esame in modalità telematica.
–     I tirocini formativi curriculari ed extracurriculari si svolgeranno in modalità mista, nel rispetto delle norme generali di tutela previste dalla normativa vigente (contingentamento, distanziamento, DPI).