Emergenza Coronavirus, le disposizioni per studenti e personale dal 1° al 14 febbraio


Dal 1° febbraio e fino al 14 febbraio e fatte salve nuove ulteriori disposizioni:

 

1. Le attività didattiche, anche quelle presso le sedi decentrate, si svolgeranno in modalità a distanza;

 

2. Le attività di frequenza dei laboratori si svolgeranno in modalità telematica;

 

3. Sarà ripristinato il servizio di prestito libri su prenotazione, le biblioteche non saranno fruibili come locali studio;

4. Gli esami di profitto si svolgeranno in modalità esclusivamente orale, a distanza;

5. Le sedute di laurea, così come tutti gli esami si svolgeranno in modalità a distanza;

6. I tirocini si svolgeranno in modalità a distanza; per i TFA sostegno e per i tirocini del Corso di Laurea di Scienze della Formazione Primaria verrà reiterata richiesta ai dirigenti scolastici di prevedere l’ingresso nelle aule virtuali dei tirocinanti iscritti ai corsi di riferimento;

7. Le attività di ricerca di dottorandi e tesisti di area non medica non coinvolti in attività sanitarie potranno svolgersi in presenza; tutte le attività degli specializzandi continueranno a svolgersi in presenza;

8. Gli spostamenti relativi al programma Erasmus e a tutti i programmi di mobilità internazionale sono sospesi per docenti, studenti e personale TA degli atenei siciliani, fatti salvi i casi di percorsi già avviati; le Università siciliane rimangono disponibili, in presenza di richieste pervenute da Atenei stranieri, nel rispetto delle direttive dell’agenzia Erasmus, di accogliere studenti che possano frequentare in modalità da remoto. Sono altresì sospesi i tirocini curriculari e post curriculari fuori regione e all’estero;

9. Le riunioni degli organi collegiali di ogni ordine e grado si svolgeranno in modalità a distanza, esclusivamente mediante piattaforma teams.

 

10. Rimangono sospese tutte le attività convegnistiche e congressuali in presenza, ivi inclusi seminari e workshop: tali attività potranno tenersi esclusivamente in modalità a distanza.

 

Inoltre,  dal 1° al 14 febbraio il personale viene posto in modalità agile. A tal fine, i dirigenti, i responsabili di unità e i direttori di dipartimento devono collocare il personale in attività lavorativa esclusivamente da remoto.

Si dispone che la modalità di lavoro da remoto debba essere svolta durante il previsto orario di lavoro ordinario facendo rilevare la propria presenza in servizio mediante l’utilizzo del sistema di timbratura virtuale;

Si identificano, allo stato, le seguenti categorie di attività ritenute essenziali ed indifferibili da svolgersi in presenza mediante l’individuazione di un presidio di personale che sarà indicato da parte dei singoli responsabili: Servizio di prevenzione e protezione, servizio di autoparco, attività di direzione dei lavori, RUP, DEC, protocollo, manutenzione del verde, attività di cura degli animali, commissioni di gara, servizio bibliotecario di Ateneo.

Visualizza disposizioni in materia di emergenza Covid