Sezione Diversamente Abili


Studenti diversamente abili

Richiesta ausili per esami di profitto a distanza

Gli studenti con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento o con disabilità certificata potranno svolgere a distanza gli esami di profitto con eventuale ausilio delle misure normativamente previste; a tal fine, gli interessati che hanno diritto agli ausili dovranno effettuare, per ciascun esame, esplicita richiesta con almeno 2 settimane di anticipo nel rispetto delle modalità e attraverso gli strumenti presenti al seguente link: https://www.unime.it/it/ateneo/servizidd/studenti-già-iscritti-unime

Interventi Specializzati Studenti Diversamente Abili

Attività e servizi specifici che mirano all’inserimento dello studente portatore di disabilità nella vita universitaria e a supportarlo fattivamente nella rimozione delle condizioni e delle situazioni che non gli permettono di avere pari opportunità di studio e di trattamento.

Scopri tutti i Servizi dedicati —> Link UNIME

Servizi per studenti con disabilità e/o dsa

Gli Atenei italiani hanno una lunga tradizione di apertura alla partecipazione alla vita universitaria degli studenti con disabilità e/o dsa, nonostante le difficoltà frapposte da numerose barriere architettoniche e culturali.

Negli ultimi anni il numero di studenti universitari con disabilità e/o dsa è notevolmente aumentato. Sono tanti i fattori che hanno contribuito a questa crescita: maggiore consapevolezza dei propri diritti, maggiore sensibilità della società e delle istituzioni, sviluppo esponenziale dei supporti informatici, della didattica e, non ultima, una legislazione attenta a tali bisogni. La consolidata esperienza italiana dell’integrazione scolastica suggerisce, in parte, indirizzi anche per l’ambito universitario.

Qualsiasi intervento non deve essere diretto a “facilitare” l’Università a chi si trova in condizione di disabilità e/o dsa, ma deve tendere all’abbattimento degli ostacoli di varia natura che impediscano un normale percorso universitario alle persone con disabilità e/o dsa.

L’Università di Messina ha attivato un complesso di attività e servizi specifici che mirano all’inserimento dello studente con disabilità e/o dsa nella vita universitaria e che predispongono condizioni e soluzioni per il raggiungimento della piena integrazione

CONTATTI E RICEVIMENTO

Per venire incontro alle diverse esigenze e limitare possibili disagi ai nostri studenti, il Delegato Rettorale ai servizi disabilità e DSA e il personale dell’Unità di Staff “Servizi disabilità/DSA” ricevono esclusivamente su appuntamento da concordare via e-mail ai seguenti indirizzi:

Attività dell’Unità Servizi disabilità/DSA in modalità telematica

L’attività dei Servizi disabilità/DSA prosegue seppur a distanza. Siamo a disposizione per qualunque esigenza o chiarimento.
Potete contattarci al nostro indirizzo email servizi.dd@unime.it oppure allo 090 676 5066 dalle ore 9.00 alle ore 11.00 cercheremo di venire incontro alle vostre esigenze.

 

Delegato Rettorale ai servizi disabilità e DSA

Prof.ssa Fiammetta Conforto
tel.: 090 676 8318
e-mail: fiammetta.conforto@unime.it

 

Unità Operativa “Servizi disabilità/DSA”

Davide Savasta (Responsabile dell’Unità)
tel.: 090 676 8986
e-mail: servizi.dd@unime.it

Marisa Currao
tel.: 090 676 5066
e-mail: servizi.dd@unime.it

Tasse ed esoneri

Delibera del Senato Accademico del 22 luglio 2019

L’Università esonera dal contributo onnicomprensivo annuale (COA) gli studenti:

– con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell’art. 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n, 104 o con invalidità pari o superiore al 66% (art. 9, comma 2, secondo alinea D.Lvo 29 marzo 2012, n. 68) che inseriscano nella procedura di iscrizione on line copia del verbale di invalidità civile attestante percentuale e tipologia di disabilità, in corso di validità al momento dell’iscrizione;
– con disabilità tra il 31% e il 65% compreso si riconosce una riduzione del 2,8% sul contributo onnicomprensivo annuale per ogni punto di disabilità superiore al 31%.
Le condizioni di disabilità non permanente, o soggette a revisione periodica, devono essere riconfermate ad ogni rinnovo;

 

Gli stessi saranno comunque tenuti al pagamento dell’importo di 156,00€ (140,00€ quale tassa regionale per il diritto allo studio e 16,00€ quale bollo virtuale).