Cumo Logo

Il Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione del C.U.M.O.

  
Dott. PhD Rosario PignatelloPresidente del Consiglio di Amministrazione designato dall’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione Professionale
Scarica il CV
Dott. Paolo PatanèComponente con funzioni di Amministratore delegato designato dal Sindaco del Comune di Noto
Prof. Gioacchino Francesco La Torre Componente del Consiglio di Amministrazione designato dal Rettore dell’Università di Messina
 

Compiti del Consiglio di Amministrazione

Al Consiglio di Amministrazione spettano tutti i poteri per l’amministrazione ordinaria e straordinaria del Consorzio, secondo le linee generali del programma di attività deliberato dall’Assemblea.
Esso inoltre:

  • delibera sulle liti attive e passive;
  • regola lo svolgimento dell’azione del Consorzio e definisce le linee di indirizzo gestionale sulla scorta delle deliberazioni dell’Assemblea;
  • cura lo sviluppo delle diverse iniziative utili alle finalità del Consorzio stesso;
  • provvede a quanto è necessario per il raggiungimento ed il perfezionamento degli scopi dello stesso, riferendo annualmente all’Assemblea con apposite relazioni;
  • approva le proposte degli atti che rientrano nella competenza dell’Assemblea, determinata dall’art. 12 dello Statuto;
  • delibera il nulla-osta alle nomine dei responsabili degli uffici e dei servizi, nonché agli incarichi dirigenziali e di quelli di collaborazione esterna.

Sulle deliberazioni sono acquisiti i pareri ai sensi della normativa vigente in materia.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione

Il Presidente:

  • convoca e presiede il Consiglio di Amministrazione;
  • ha la rappresentanza istituzionale del Consorzio;
  • cura l’attuazione delle linee di indirizzo programmatico di cui alle deliberazioni dell’Assemblea e del Consiglio di Amministrazione, impartendo le opportune direttive al Segretario Generale, previa concertazione con l’Amministratore Delegato;
  • presenta ogni sei mesi una relazione scritta all’Assemblea sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta;
  • nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, previa deliberazione del Consiglio di Amministrazione, su proposta dell’Amministratore Delegato;
  • definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione esterna, previa deliberazione del Consiglio di Amministrazione, su proposta dell’Amministratore Delegato;
  • dispone la sospensione cautelare dei dipendenti, previa proposta del Segretario Generale.
  • ha la rappresentanza processuale e negoziale del Consorzio nei confronti dei terzi ed in giudizio.

Il candidato alla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione deve essere in possesso di laurea quinquennale, magistrale o vecchio ordinamento e non incorrere nelle incompatibilità previste per ricoprire cariche pubbliche.