“Pedagogie dell’essenziale per i Maestri d’Italia”


 

Martedì 20 aprile, alle ore 16.00, prende il via la seconda edizione della Rassegna Pedagogie dell’essenziale che quest’anno avrà come tema “Maestre e Maestri d’Italia. Le storie, i progetti ed i sogni”.
Gli appuntamenti quotidiani della Rassegna, dal 20 aprile al 21 maggio, sono rivolti alla comunità educante e ai territori e sono dedicati al ruolo strategico che maestre e maestri rivestono, dal punto di vista pedagogico e sociale, nell’elevazione culturale, nell’avvio o nel consolidamento di processi di sviluppo economico e sociale e nella promozione della crescita umana, civile e democratica delle nuove generazioni.
Pedagogie dell’essenziale, coordinata dalla prof.ssa Caterina Sindoni, ordinario di Storia della Pedagogia presso il Dipartimento Cospecs, e organizzata insieme ai proff. Dario De Salvo, Simona Gatto, Alessandro Versace (Comitato organizzativo), alle dott.sse Silvia Annamaria Scandurra, Lucia Basilia Guerriero, Giusy Denaro e Jessica Pasca (Segreteria organizzativa) e a Francesco La Rosa, Gaetano Galletti, Maria Irrera e Francesco Toscano (Comitato tecnico), si avvale di un prestigioso Comitato scientifico, composto da studiosi afferenti a oltre trenta Atenei italiani, e dai direttori degli Archivi di Stato di Agrigento, Avellino, Benevento, Cosenza, Messina, Napoli, Palermo, Ragusa, Reggio Calabria, Salerno, Siracusa e di Trapani.
La Rassegna è patrocinata dalla Società Italiana di Pedagogia, dal Centro Italiano per la Ricerca Storico Educativa, dalla Società di Politica Educazione e Storia, dal Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia, dall’Associazione Opera Pizzigoni, dall’Accademia Peloritana dei Pericolanti, dall’Istituto per la Storia del Risorgimento (Sezione prov.le di Messina), dalla Società Messinese di Storia Patria, dall’Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia, dall’Ente Nazionale Sordi e dal Comune Metropolitano di Messina.
Alla Rassegna, il cui calendario prevede riflessioni “ad alta voce”, conferenze, presentazioni di libri e di progetti editoriali e di ricerca, partecipano anche la Biblioteca Centrale Regionale Siciliana “Alberto Bombace” di Palermo, laBiblioteca Regionale Universitaria “Giacomo Longo” di Messina, la Biblioteca Fardelliana di Trapani, la Biblioteca scientifica “Carlo Livi” di Reggio Emilia, la Casa delle Arti e del Gioco – Mario Lodi, il Museo Vallivo Valfurva, l’Archivio Storico Diocesano di Reggio-Bova e l’Archivio Storico della Diocesi di Trapani.
Pedagogie dell’essenziale fa parte delle iniziative promosse dall’Unità di Messina inerenti il Progetto di Rilevante Interesse Nazionale “Istruzione e sviluppo economico nel Sud d’Italia dall’Unità all’età giolittiana (1861-1914)”, coordinato a livello locale dalla prof.ssa Sindoni e a livello nazionale dal prof. Fabio Pruneri dell’Università degli Studi di Sassari.
La partecipazione a ciascun evento in programma è gratuita.
La partecipazione agli eventi di Pedagogie dell’essenziale può consentire agli studenti universitari di acquisire Crediti Formativi Universitari (CFU), previa autorizzazione del Consiglio del Corso di Studio di appartenenza.
Per iscriversi basta accedere ad Eventbrite all’indirizzo http://unimehedu.eventbrite.it/
Il programma e la “Guida alla Rassegna” sono disponibili nella pagina web UniMe H.Eduhttp://hedu.unime.it